Eyes Tracking Movement – Test

on

Mercoledì sarò in SR Labs dove mi cimenterò in un test di tracciamento oculare su di un sito internet.

La ricerca finalmente. L’ho sempre agognata, non l’ho mai potuta vedere all’azione e questa volta, finalmente, potrò constatare di persona l’utilità di un test oggettivo e qualitativo. Di fronte a un monitor TOBII ET-17 dotato di videocamera a infrarossi sarò “tracciato”, o meglio saranno tracciati i movimenti dei miei occhi nel corso di una normale navigazione con compiti prestabiliti.

Verranno registrati i tempi di esecuzione dei compiti e verranno registrati in file .avi saccadi e fissazioni per capire come userò il sito, quali saranno gli ostacoli, da cosa sarò colpito, cosa tralascerò, cosa leggerò e che impressione avrò dallo schermo.

Ciò che davvero mi stupisce è la difficoltà con la quale si sta affermando questa metodologia e quanto poco rispetto si abbia dell’utente. Perché lasciare al vezzo artistico o alle “abilità” logiche di grafici e architetti dell’informazione il design di un sito internet, senza “ascoltare” o “vedere” l’utente in azione? Dove sta la comunicazione se non ci si preoccupa del interlocutore ma lo si tratta da destinatario passivo puro e semplice?

Mercoledì vi segnalerò le mie impressioni.

Leave a Reply