Fiorello e Mike nel nuovo spot Infostrada

on

Fiorello e Mike Bongiorno nel nuovo spot Infostrada

Questa mattina voglio partire da una considerazione sul nuovo spot Infostrada con Fiorello e Mike Bongiorno, nei panni, o meglio negli stracci, di due mendicanti, ridotti a chiedere l’elemosina dalle esose tariffe telefoniche. Secondo me si tratta di un clamoroso autogol da parte di Infostrada.
Infatti, da sempre Fiorello e Mike (il primo da più tempo del secondo) sono testimonial di Infostrada. La logica conclusione di un ragionamento deduttivo, che a me viene spontanea e non so se così pure allo spettatore medio, è: ma se sono stati ridotti a chiedere l’elemosina e sono sempre stati clienti Infostrada, allora è Infostrada che li ha consegnati alla povertà?
Si tratta di una sofisticazione, secondo te?

6 Comments Add yours

  1. riporto alcune risposte al quesito, ricevute su Mlist
    ###########

    Ciao Alessio,
    anche a me è venuta in mente un’associazione come questa… più che
    altro che, seguendo la “storia” di queste pubblicità, mi sembrava di
    ricordare che fossero entrambi già abbonati con Infostrada e che
    quindi il ritrovarsi in quello stato sia dovuto alle cifre
    esorbitanti di quell’assurdità che sono le ADSL a consumo e compagnia
    bella.

    Mentre in generale con le linee Flat vai sul sicuro e puoi
    usarla quanto vuoi… mi domando, non sarebbe stato più sensato che a
    ridursi in quello stato fossero altri testimonial? e che lo stesso
    messaggio fosse comunicato da un Fiorello e da un Mike ancora in
    condizioni economiche decenti? del tipo: “tu che con le altre
    compagnie paghi il canone e paghi a consumo ti riduci in povertà, noi
    che abbiamo il tutto incluso di Infostrada siamo ancora benestanti
    come prima”.

    Anche se, comunque, in questo caso si sarebbe notata la
    contraddizione del fatto che probabilmente anche Infostrada offre
    servizi a consumo che “riducono in povertà” così come quelli degli
    altri operatori.

    Ciao,
    Gabriele

  2. riporto alcune risposte al quesito, ricevute su Mlist
    ###########

    Ciao Alessio,
    anche a me è venuta in mente un’associazione come questa… più che
    altro che, seguendo la “storia” di queste pubblicità, mi sembrava di
    ricordare che fossero entrambi già abbonati con Infostrada e che
    quindi il ritrovarsi in quello stato sia dovuto alle cifre
    esorbitanti di quell’assurdità che sono le ADSL a consumo e compagnia
    bella.

    Mentre in generale con le linee Flat vai sul sicuro e puoi
    usarla quanto vuoi… mi domando, non sarebbe stato più sensato che a
    ridursi in quello stato fossero altri testimonial? e che lo stesso
    messaggio fosse comunicato da un Fiorello e da un Mike ancora in
    condizioni economiche decenti? del tipo: “tu che con le altre
    compagnie paghi il canone e paghi a consumo ti riduci in povertà, noi
    che abbiamo il tutto incluso di Infostrada siamo ancora benestanti
    come prima”.

    Anche se, comunque, in questo caso si sarebbe notata la
    contraddizione del fatto che probabilmente anche Infostrada offre
    servizi a consumo che “riducono in povertà” così come quelli degli
    altri operatori.

    Ciao,
    Gabriele

  3. Raimondo Bruschi scrive:

    Quanto rischia con l’imagine di uno che parla con le fontane o con i
    lampioni…

    Associeresti il tuo prodotto tecnologico ad un cane ?
    Forse che la linea verde andasse da cani ?
    Quanto volgare era che facesse i suoi bisogni alla colonnina del
    competitor ?

    Perche associare l’immagine di Mike al testimonial, le vecchiette non
    comprano da un giovane spavaldo come Fiorello ?

    Quanto vale un testimonial (Valentino Rossi) che cambia sponda, prima
    promuoveva ADSL Telcom Alice ed ora Fastweb ?

    Soprattuto per la marca di birra che preferisce, cambiera’ anche quella ?

    Saluti

  4. Raimondo Bruschi scrive:

    Quanto rischia con l’imagine di uno che parla con le fontane o con i
    lampioni…

    Associeresti il tuo prodotto tecnologico ad un cane ?
    Forse che la linea verde andasse da cani ?
    Quanto volgare era che facesse i suoi bisogni alla colonnina del
    competitor ?

    Perche associare l’immagine di Mike al testimonial, le vecchiette non
    comprano da un giovane spavaldo come Fiorello ?

    Quanto vale un testimonial (Valentino Rossi) che cambia sponda, prima
    promuoveva ADSL Telcom Alice ed ora Fastweb ?

    Soprattuto per la marca di birra che preferisce, cambiera’ anche quella ?

    Saluti

  5. Guglielmo scrive:

    Per lo spettatore medio è di sicuro eccessivo.
    Dove questo spot è assolutamente furoi luogo è nel rappresentare due
    miliardari che fanno i barboni…e se ci fate caso, oltretutto vestiti con
    capi di marca…seppur stracciati.

    I “barboni” in giro per la strada ci sono davvero e non fanno vita felice.
    L’ultima loro fottuta preoccupazione è avere una linea Adsl da usare,
    cheap o no che sia…

    Brutto esempio di creatività.

    Ciao,
    Guglielmo Pizzinelli

  6. Guglielmo scrive:

    Per lo spettatore medio è di sicuro eccessivo.
    Dove questo spot è assolutamente furoi luogo è nel rappresentare due
    miliardari che fanno i barboni…e se ci fate caso, oltretutto vestiti con
    capi di marca…seppur stracciati.

    I “barboni” in giro per la strada ci sono davvero e non fanno vita felice.
    L’ultima loro fottuta preoccupazione è avere una linea Adsl da usare,
    cheap o no che sia…

    Brutto esempio di creatività.

    Ciao,
    Guglielmo Pizzinelli

Leave a Reply